Nevicata sulla Maddalena, 6 Marzo 2004

 

Un peggioramento freddo coinvolge il Nord Italia e quindi anche il bresciano. In pianura piove con +4/+5, la quota neve molto bassa . Ecco allora che decido di effettuare una salita attorno alle 12 sulla montagna cittadina, la Maddalena . La temperatura salendo di quota ovviamente scende, e a 300m intorno ai +3C. Ecco una foto scattata vicino alla "Tomba del Cane" intorno ai 300m:

 

Qui ancora pioggia, ma al S. Gottardo sui 450m arriva la trasformazione in neve ! La temperatura intorno ai +2C . Poco sopra, sui 500-600m nubi molto basse prendono la sembianza di nebbia e il tratto diventa difficoltoso da salire:

 

Ecco che dai 650m incomincia anche la neve al suolo, molta ancora appartenente alle scorse e recenti nevicate di fine Febbraio, molto abbondanti sulla Maddalena, con manto nevoso che aveva anche raggiunto i 70cm in vetta. Raggiungo la cima a circa 850m, la temperatura di -1C . Condizioni atmosferiche: nebbia, neve. Eccomi in vetta:

 

La fontananella, classico ristoro per i ciclisti estivi che salgono la Maddalena:

 

Eccomi, la neve fine ma fitta:

 

Lasciamo la vetta, con un atmosfera quasi irreale .. per chi abituato a vedere la Maddalena in condizioni estive:

 

Ecco la neve al suolo nei boschi intorno ai 700m, il manto nevoso raggiunge i 15cm:

 

Un'altra foto intorno ai 700m che testimonia il paesaggio fiabesco:

 

La quota neve resta sempre intorno ai 450m, ecco Brescia dall'alto quel giorno in queste ultime 4 foto:

Il giorno dopo in nottata la neve raggiunger anche la pianura.